English Version church of st joseph of teatini palermo

chiesa di san giuseppe dei teatini

Chiesa di San Giuseppe dei Teatini Palermo

La chiesa di S. Giuseppe dei Teatini è uno degli esempi più importanti e significativi del primo barocco in Sicilia. Fu costruita nel 1612, su progetto di Giacomo Bosio, ma fu consacrata nel 1677. La facciata è fra le più belle in Sicilia, bello è anche il campanile, la cui parte terminale, di forma ottagonale, è ornata da colonne a torciglioni. I lati esterni dell’edificio sono poi decorati con vasi a fiamma e la bella cupola è opera di Giuseppe Mariani da Pistoia. All'interno, dove si accede attraverso gradini in marmo grigio, si trovano grandi e imponenti colonne con altezza variabile che  fanno da cornice ai bellissimi affreschi nella navata centrale, dipinti dal Tancredi e dal celebre Velasquez e un bellissimo crocefisso di Fra' Umile da Petralia.

chiesa san giuseppe teatini palermo

Di gran pregio sono le opere del Marabitti, di Pietro Novelli e gli affreschi del Borremans, nonché l'altare dedicato a S. Gaetano, con quattro colonne in marmo rosso, e l'altare centrale in pietre dure decorato in bronzo. La cripta sottostante ospita i resti di una chiesa precedente, quella della Madonna della Provvidenza. A destra e a sinistra dell'ingresso, attaccate alle pareti, si osservano le acquasantiere in marmo color nocciola e sostenute da due grandi angeli di marmo bianco sopra una nube in atto di scendere dal cielo. Opere, rispettivamente, di Federico Siracusa e di Ignazio Marabitti del sec. XIX. La basilica è divisa in tre navate da 14 colonne sulle quali poggiano 12 archi a pieno centro, prima grande nota caratteristica della costruzione. Nei pennacchi degli archi sono raffigurati i dodici Apostoli, tutti affreschi del palermitano Antonino Manno datati 1799. Tutte le colonne, 34 in totale, comprese le 8 grandi  e sulle quali è poggiata la cupola, sono di un masso di pietra grigia, i capitelli in stile corinzio e le basi sono di marmo bianco. Sulla cornice della navata centrale poggia la volta a botte tutta ornata di grandi stucchi dorati di Paolo Corso e di affreschi del messinese Filippo Tancredi raffiguranti episodi della vita di S. Gaetano. Tutta la volta centrale però risulta quasi totalmente ricostruita, su scorta di fotografie, dopo gli ultimi eventi bellici. Totalmente rifatto è anche il pavimento.

teatini palermo

Lungo le navate laterali vi è una teoria di cappelle tutte sfarzosamente decorate in marmi policromi e stucchi. Ognuna di esse è preceduta da una cupoletta con rilievi in stucco che rappresentano cherubini e motivi di affresco floreali.

Visita Chiesa di San Giuseppe dei Teatini Palermo,la Chiesa è inclusa nei nostri tours a piedi, in auto o minivan.

Per qualsiasi informazione contattateci siamo a Vostra disposizione > contatti