cathedral cloister monreale English Version

cattedrale di monreale

La Cattedrale di Monreale

Cathedral Monreale

Cattedrale di Monreale  Mosaico

La cattedrale di Monreale, successiva alla Cappella Palatina di Palermo ed alla cattedrale di Cefalù,  è il coronamento di un secolo di costruzione normanne, continentali ed insulari. Si parte al mattino dal luogo e all’orario a Voi più comodo, l’auto privata con autista verrà a prendervi al punto stabilito e sarà a vostra disposizione tutta la giornata offrendovi un servizio esclusivo. Avrete anche il  tempo per gustare qualcuna delle molte specialità siciliane.

chiesa cattedrale monreale

Osservata dall’esterno la cattedrale di Re Guglielmo II, si sviluppa in tre volumi principali tipici delle chiese occidentali a croce latina: il corpo basilicale a tre navate, il transetto, e la zona absidale. A questi volumi si aggiungono ad occidente: due torri campanarie che racchiudono il portico d’ingresso colonnato sovrastato da un timpano triangolare, secondo il tipico schema delle chiese normanne. Le superfici del portico erano decorate con scene ispirate alla vita della Beata Vergine Maria alla quale Guglielmo II dedicò il Duomo.  Volete visitare il duomo con una guida?  Avete bisogno di un transfer? Contattateci.

cattedrale monrealeL’ imponente portone d’ingresso rivestito con formelle bronzee, opera di Bonanno da Pisa, risale al 1185. Le tre navate all’ interno sono divise da 18 colonne di epoca romana con capitelli caratterizzati da divinità clipeate. Ciascuna delle navate laterali è ampia un terzo di quella centrale. I capitelli sono raccordati con i sovrastanti pulvini attraverso abaci a libro secondo un modello tipicamente normanno. La particolare forma geometrica degli archi ogivali degtermina la centralizzazione dei pesi delle strutture sull’asse delle colonne che, così, non subiscono carichi che ne comprometterebbero la stabilità, espediente tecnico tipico dell ‘architettura bizantino-islamica, poi adottato nelle cattedrali gotiche.

Volete visitare il Duomo di Monreale con una guida? Avete bisogno di un taxi? Contattateci

monreale duomo Nel Duomo di Monreale gli archi vanno oltre i consueti livelli normanni, e le bifore o trifore scompaiono, lasciando spazio agli ampissimi campi musivi, oltre seimila mq, dando luce all’ interno. Si ha infatti l’impressione che la cattedrale sia stata costruita con la luce,  più che con la  pietra. Tutto l'interno della Cattedrale è rivestito da mosaici a fondo d'oro. La loro qualità non è costante perché essi variano per espressività del disegno. Verosimilmente,  l'esecuzione fu commissionata ad artisti di diversa provenienza, sia bizantini che musulmani e locali. I disegni rappresentano  scene del Vecchio e del Nuovo Testamento, quindi sono un’opera teologica (perchè parlano di Dio) e teofanica (perchè mostrano Dio) secondo uno sviluppo narrativo che segue la Bibbia, cominciando dalle sette giornate della creazione e terminando con l’ opera evangelica degli Apostoli, fondatori della Chiesa di Cristo. 

duomo monreale

Il tutto culmina nell'abside con il Cristo Pantocratore e la sua corte celeste di angeli, profeti e santi. Il soffitto, a capriate lignee policrome fu ricostruito nel 1816-37 dopo l'incendio del 1811, seguendo il disegno originale. Il pavimento con ampi dischi in porfido e granito e fasce marmoree intrecciate a linee spezzate è originale in parte e risale al 1559. Visitare il Duomo di Monreale vuol dire anche vedere altre ed importanti opere d' arte all’ interno: tre sarcofagi in marmo del 1846, rifatti sugli originali distrutti nell'incendio del 1811, contenenti i resti di Margherita di Navarra e dei figli Ruggero ed Enrico; l'altare di Luigi IX re di Francia; un reliquiario di marmo del Gagini con rilievi (Pietà, Annunciazione, SS. Pietro e Paolo); altare maggiore in porfido, barocco, con ornamenti in argento e bronzo dorato, opera di L. Valadier nel 1771; tomba marmorea di Guglielmo II il Buono rifatta nel 1575, tomba in porfido di Guglielmo I del XII sec.; la Cappella di S. Benedetto (1569), eretta come luogo di sepoltura dei Benedettini. "Apoteosi di S. Benedetto" di I. Marabitti (1766); a fianco la Cappella di S. Castrense in stile sobrio, con un quadro di P. A. Novelli "S. Castrense" (XVII sec.); nelle vicinanze di questa cappella una statua tardo cinquecentesca di "S. Giovanni". 

Attraversando la ricca cappella del Crocifisso (sull’ altare crocifisso ligneo del XV sec.) si accede al Tesoro, costituito da un reliquiario barocco, chiamato della "Sacra Spina".

Volete visitare il Duomo ed il Chiostro di Monreale con una guida? Avete bisogno di un taxi - transfer?  Contattateci.

chiostro monreale

CHIOSTRO DI MONREALE

il chiostro a pianta quadrata (m 47 x 47) si trova a sul del duomo. Gli archi ogivali si poggiano su colonne binate e si rivolgono al giardino del convento. Ogni lato del quadrato è composto da 26 archi in sequenza.

L’ ordine dello spazio quadrato viene accentuato dalla presenza del chiostrino dellafontana anch’ esso quadrato e che sporge verso l'interno Sud-Occidentale del chiostro. La fontana è rappresentata da una vasca rotonda da cui si erge una colonna a forma di palma, sovrastata dal una sfera in marmo e rilievi di figure e foglie. Merita particolare attenzione per la qualità della scultura finissima il doppio capitello della Dedica (19° lato Ovest), dove re Guglielmo II offre il Duomo al Bambin Gesù in braccio alla Madonna. La maggior parte dei motivi scultorei dei capitelli riprendono i motivi espressi con i mosaici all’ interno del Duomo.

monreale duomo zeffirelli

Fotogramma dal film Fratello sole, sorella luna diretto da Franco Zeffirelli (1972)

Visita della Cattedrale e del Chiostro di Monreale è inclusa anche nel nostro tour Catacombe dei Cappuccini e Duomo di Monreale.

Se vi occorre una guida od un taxi / transfer per Monreale contattateci siamo a Vostra completa disposizione > contatti

cathedral of monreale